IL RUOLO DEL MODELLO SALESIANO NELLA CULTURA AYOREO IN PARAGUAY: testimonianza di valorizzazione dell’interculturalità in Expo Milano 2015

Interculturalità, sostenibilità e valorizzazione delle culture indigene sono concetti chiave dell’attività che la Famiglia Salesiana svolge 365 giorni l’anno nel mondo. Questi concetti sono traslati in CASA DON BOSCO, che in Expo intende evidenziare l’impegno, la passione e il buon modello educativo di Don Bosco a testimonianza della presenza salesiana nel mondo.

Dal 12 al 18 giugno, presso il Padiglione CASA DON BOSCO, è in scena l’evento “La saggezza della terra” organizzato dall’Associazione Missioni di Don Bosco. Sette giorni durante i quali la cultura Ayoreo sarà in mostra attraverso l’allestimento di un’esposizione di disegni realizzati da un’artista indigena e concernenti il tema dell’acqua come elemento sacro da conservare e principio fondamentale al centro del mito delle origini. La mostra è stata inaugurata venerdì 12 giugno presso il Padiglione CASA DON BOSCO con una tavola rotonda nella quale ha preso parola Don Jose Zanardini, missionario salesiano e antropologo; Daisy Amarilla, antropologa; Oscar Boabi Posoraja, Ayoreo e Myrian Gaona, indigenista. Un dibattito incentrato sul rapporto che la cultura indigena, nello specifico quella che gli Aroyeo del Chaco Paraguayano, instaura con l’ambiente circostante, la medicina naturale e l’educazione intesa come difesa e conservazione dell’identità indigena. 

Nel corso della tavola rotonda è stata presentata la realtà degli Ayoreo, un gruppo etnico nativo del Gran Chaco (area pianeggiante che si estende tra Bolivia e Paraguay) che attualmente vive di caccia, agricoltura ed estrazione del miele grazie all’utilizzo di piantagioni il cui unico scopo è nutrire la comunità: un elemento di contrasto con la mentalità spesso vigente nelle società occidentali dove la natura è sfruttata, anziché essere considerata un valore. Il profondo rispetto che gli Ayoreo dimostrano verso la natura deriva dal grande amore che nutrono per l’uomo: una caratteristica comune ai popoli indigeni, capace di renderli una speranza per il futuro. 

I salesiani, sin dalle prime missioni in Paraguay, hanno preso a cuore la condizione dei perseguitati di questa popolazione indigena e si sono impegnati nella difesa della loro identità e cultura. Oltre a confermare loro il diritto su ventimila ettari di terra, si sono adoperati per la costruzione di scuole formali al fine di dare slancio all’educazione, elemento fondamentale per la famiglia e la società. 


Durante l’incontro avvenuto in CASA DON BOSCO, è stato illustrato anche il ruolo che i missionari svolgono in questo contesto, guide attive nella diffusione del modello educativo che fa capo a Don Bosco e allo stile salesiano. Le strutture scolastiche sono state impostate sul bilinguismo grazie alla fornitura di testi scolastici in lingua spagnola e nativa affinché sia favorito il concetto di multiculturalità. Grazie al supporto dei salesiani, la maggior parte degli Ayoreo sta affrontando oggi un processo di contatto e di trasformazione per essere più vicini al mondo contemporaneo, nonostante ci siano ancora alcune loro sottoculture chiuse al contatto con il mondo occidentale esterno.

Il confronto con realtà “estreme” come quelle indigene rappresenta una sfida concreta per l’operato della Famiglia Salesiana che, ogni giorno, promuove iniziative e attività al fine di diffondere capillarmente la bontà del metodo educativo salesiano. 

L’esito positivo ottenuto all’interno della comunità Ayoreo è una dimostrazione concreta della forza educativa legata alla parola di Don Bosco e al metodo associato. 

CASA DON BOSCO ha deciso di ospitare e promuovere “La saggezza della terra” per dare voce anche a realtà poco conosciute dal grande pubblico, approfondendo tematiche trasversali ad Expo quali la sostenibilità, valorizzazione, interculturalità e ricchezza delle popolazioni indigene.

Per approfondimenti consultare:

Cliccando qui potrete visionare il video integrale relativo alla tavola rotonda tenutasi presso CASA DON BOSCO.
- Clicca qui per guardare la presentazione della mostra “La saggezza della terra”. Don Josè Zanardini, missionario salesiano, introduce e illustra la mostra allestita in CASA DON BOSCO.
- Clicca qui per conoscere la realtà salesiana presente in Paraguay.