LA VITA IN CASA DON BOSCO – EXPO 2015, nota stampa N.20 dal 09/09/2015 al 23/09/2015

Il palinsesto di CASA DON BOSCO si sta contraddistinguendo in questi giorni per la ricca proposta di eventi: degustazioni accompagnate da momenti di riflessione sulle economie dei paesi di riferimento, approfondimenti su tematiche quali l’ambiente, la comunicazione e il mondo del lavoro; le realtà coinvolte giorno dopo giorno all’interno del Padiglione sono molteplici e diversificate.

Si è conclusa mercoledì 09 settembre 2015 la mostra LE FIGLIE DI MARIA AUSILIATRICE PER L’IMPRENDITORIALITA’, allestimento che ha avuto lo scopo di illustrare l’impegno degli operatori FMA coinvolti da anni in tutto il mondo per favorire progetti di microimprenditorialità e microcredito volti alla creazione di microeconomie che giovino non solo ai beneficiari stessi, ma a tutta la comunità di cui fanno parte, integrando momenti formativi per facilitare la riproducibilità dell’esperienza. Un intervento che si caratterizza per l’attenzione alla dimensione educativa delle esperienze, alla formazione al lavoro, al cooperativismo e all’autofinanziamento.
Giovedì 10 settembre 2015, presso il padiglione CASA DON BOSCO si è svolto un focus sul ruolo educativo e formativo del Vis e dei Salesiani in Albania, con particolare attenzione alle produzioni locali. Sullo sfondo, la mostra fotografica “Bukë, kripë e zemër - Pane, sale e cuore: comunità montane albanesi protagoniste del loro sviluppo”, che ha avuto lo scopo di illustrare storie, risultati e peculiarità del progetto sviluppato in Albania. Tale progetto è nato nel marzo 2014 allo scopo di favorire lo sviluppo e la crescita della cultura e dell’economia albanese, attraverso la promozione del turismo e il rafforzamento delle attività agro-alimentari, attraverso opere quali l’erogazione del microcredito agevolato e corsi professionali per la popolazione. In questi territori, VIS e CESVI offrono un sostegno attivo alle comunità e alle realtà produttive locali generando incremento del turismo, potenziamento del mercato locale e una notevole diminuzione dell’emigrazione giovanile. All’incontro di presentazione del progetto sono intervenute diverse personalità: Nico Lotta, Presidente Vis; Stefania Cannavò, Responsabile Cesvi per l’area balcanica; Anna Carboni, Cooperante Vis per area Nord Albania; Giorgio Ponti, Capo progetto Cesvi per area Sud Albania; Drita Tanazi, Presidente Consorzio locale Fryma e Kelmendit; Eva Sterkaj, Rappresentante della comunità montana di Shkrel; Gilberto Jace, Socio Consorzio locale Pro Permet e Valbona Ndoj, Responsabile progetto Albania Vis.

Venerdì 11 settembre 2015 si è tenuto un nuovo incontro con Schneider Electric e, a seguire, l’evento “Territori diVini: le eccellenze della Palestina a Expo 2015” caratterizzatosi dall’allestimento di una mostra fotografica e da un incontro di presentazione del progetto avviato  in Palestina dal VIS. Obiettivo principale è il rilancio della storica Cantina di Cremisan gestita dai Salesiani dal 1891, il sostegno alla formazione del personale, della produzione di vino di Cremisan, il rinnovo dei macchinari esistenti e il miglioramento dei terreni agricoli. Attraverso lo sviluppo della Cantina di Cremisan si è ora arrivati, grazie ad un’attenta ricerca scientifica che ha coinvolto Università italiane e palestinesi, alla produzione di tre vini unici e mai vinificati prima: Hamdàni-Jàndali, Daboùki e Bàladi. L’intero ricavato della vendita del vino della cantina serve per sostenere le opere educative, principalmente della scuola salesiana di Betlemme. L’incontro, partendo dalla situazione geo-politica dei territori, ha sottolineato le attività educative e agro-enologiche dei Salesiani per lo sviluppo rurale dell’area. Sono intervenuti: Emanuela Chiang, Responsabile Palestina Vis; Gigi Bisceglia, Responsabile Progetto Vis (in collegamento video dalla Palestina) e Manuel Bonomo-Civielle, distributore dei vini Cremisan in Italia

Sabato 12 settembre 2015 si è tenuta la tavola rotonda dal titolo “Giovani, energia libera per la società e partecipazione. Impresa, vita e globalizzazione” nella quale è stata presentata l’Associazione “Onesti cittadini – Network in Missione per l’Italia”, iniziativa finalizzata alla creazione di un network di associazioni, a livello locale e nazionale, per un impegno concreto nella società. Sono intervenuti: S.E. Mons. Toso; On. Savino Pezzotta; Maurizio Drezzadore, consulente Ministro del Lavoro e Politiche Sociali; Claudio Gentili, Confindustria; Valentina Aprea, Assessore Istruzione, Formazione e Lavoro Regione Lombardia; Marco Bartoletti, Martino Merigo e Renato Cursi, che  hanno dibattuto sui temi giovani, società e partecipazione con giovani e rappresentanti di associazioni presenti.

Domenica 13 settembre 2015, CASA DON BOSCO ha ospitato la tavola rotonda dal titolo “NON DI SOLO PANE…MA DI OGNI PAROLA. RIPENSARE LA COMUNICAZIONE”, organizzata dalla Facoltà di Scienze della Comunicazione sociale dell’Università Pontifica Salesiana di Roma. L’obiettivo di questo evento è stato quello di ribadire l’importanza della comunicazione e di metterne in luce gli aspetti di educazione alla cittadinanza responsabile. Ad intervenire sul palco di CASA DON BOSCO il Prof. D. Mauro Mantovani, Rettore dell’UPS, la Prof.ssa Cristiana Freni, docente nella Facoltà di Filosofia dell’UPS, il Prof. Pier Cesare Rivoltella, Università Cattolica di Milano, Direttore del Centro di Ricerca per l’Educazione ai Media, all’Informazione e alla Tecnologia, il Prof. Fabio Pasqualetti, docente nella Facoltà di Scienze della Comunicazione sociale dell’UPS e il Prof. Franco Lever, docente nella Facoltà di Scienze della Comunicazione sociale dell’UPS

Lunedì 14 settembre 2015, presso il Padiglione CASA DON BOSCO in EXPO, è iniziato il ciclo di incontri organizzati dai Centri di Formazione Professionale Salesiani, dal titolo “SCEGLI TU IL FUTURO DEL PIANETA” nei quali sono stati coinvolti in prima persona alcune delle aziende con cui il CNOS-FAP collabora da tempo, l’obiettivo di questi importanti appuntamenti è quello di sottolineare l’importanza della formazione professionale dei giovani al fine di un loro ottimale inserimento nel mercato del lavoro. Le realtà ad oggi coinvolte all’interno di CASA DON BOSCO sono state Bosch, sul tema “Energia e Educazione”;  3DZ Group, sul tema “L’evoluzione della stampa dai tempi di Don Bosco al 3D” e Meusburger con il Progetto Stampi.

Nel pomeriggio di oggi, mercoledì 16 settembre, si è tenuto un nuovo incontro con Schneider Electric, a fianco della Famiglia Salesiana durante tutti i sei mesi di EXPO.

Domani, giovedì 17 settembre 2015, dalle ore 10:30 alle ore 12:00 è in programma l’incontro di CNOS-FAP con Apple e Rekordata, sul tema Digitale sì, digitale no: opinioni a confronto, al quale parteciperanno Enrico Peretti, Direttore Generale di CNOS-FAPGiacomo Giuliani, coordinatore reti scolastiche Apple, Alberto Pian, esperto didattica digitale Apple, Alberto Grillai, direttore Centro di Formazione CNOS-FAP di Mestre e Carlo Marchese, Sale Manager Rekordata. A tre anni dell’avvio del progetto ICnos, che ha coinvolto 2000 giovani e 600 docenti, è tempo di bilanci su metodi e risultati ottenuti dalla sperimentazione didattica con l’I-pad in aula e nei laboratori.  Da segnalare la richiesta avanzata da Apple all’Istituto Salesiano San Marco di candidarsi come Apple Distiguished School, certificazione che consentirà di essere riconosciuti da Apple come scuola di eccellenza e riferimento per il territorio nazionale ed Europeo.

Nel pomeriggio della medesima giornata, dalle ore 14:30 alle ore 16:00, si terrà l’incontro con Monster, il portale d’intermediazione tra domanda e offerta di lavoro. Con i saluti di Enrico Peretti, Direttore Generale di CNOS-FAP, interverranno: Nicola Rossi, senior country manager Italy & Spain Monster, Maria Cecchin, responsabile formazione Risorse. Coordinerà Fabrizio Berta, Presidente FORMA Piemonte. Saranno presenti i rappresentanti di Ranstad, Costa Crociere, del Ministero dell’Istruzione e l’esperto di politiche attive del lavoro Eugenio Gotti. Con CNOS-FAP, Monster ha progettato SAL, un database in grado di recepire, attraverso il portale dell’ente di formazione, CV e richieste da parte dei ragazzi che si apprestano ad intraprendere la strada verso il mondo professionale.

Venerdì 18 settembre 2015, dalle ore 10:30 alle ore 12:00, avrà luogo la premiazione dei vincitori del concorso Scegli tu il futuro del pianeta, svoltosi tra gennaio e maggio in diversi centri salesiani d’Italia. Il ciclo di incontri di CNOS-FAP con le aziende si concluderà con una tavola rotonda, alla presenza di Iren, durante la quale interverranno Gianni Filippin, Direttore Nazionale CNOS-FAP; Francesco Profumo, Presidente Iren; Eraldo Affinati, scrittore; Andrea Barzini, regista; Stefania Aphel Barzini, critico gastronomico; Arturo Bertoldi, responsabile Educazione Ambientale del gruppo Iren. La tavola rotonda, coordinata da Gigi Cotichella, educa-animatore, avrà come argomento principale il ruolo dei giovani rispetto a temi fondamentali per il futuro del nostro Pianeta quali l'energia, l'acqua, il cibo, il riciclo e l'ambiente.

Nel pomeriggio di venerdì 18 settembre sarà ancora Schneider Electric a far riflettere i visitatori del padiglione CASA DON BOSCO.

Sabato 19 settembre 2015, dalle ore 11:30 alle ore 13:30, è previsto il Forum internazionale delle comunità agricole salesiane e monferrine, evento conclusivo delle giornate di scambio svolte in varie parti del Piemonte al quale parteciperanno i rappresentanti dei vari paesi in cui esistono realtà salesiane che operano nel campo dell’educazione nella realtà agro-enologica; l’evento, organizzato in collaborazione con il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, si terrà  presso il Padiglione della Biodiversità, con la partecipazione del Ministro Maurizio Martina e, a seguire, in CASA DON BOSCO.

Domenica 20 settembre 2015 andrà in scena il racconto e la testimonianza delle attività educative dei Salesiani nella Foresta Amazzonica con l’evento dal titolo SAPORI E SAPERI DEL CIBO: VALORIZZAZIONE DEI PRODOTTI DELLA FORESTA AMAZZONICA IN PERÙ. I Salesiani e i rappresentanti delle popolazioni Achuar testimonieranno la loro collaborazione per la valorizzazione dei prodotti locali con un incontro di riflessione e la degustazione di prodotti locali.

Lunedì 21 settembre 2015 si terrà la testimonianza delle attività del VIS e dei Salesiani in Etiopia, grazie all’evento ACQUA DIRITTO DI TUTTI: POZZI PER L’ETIOPIA. Si parlerà del diritto all’acqua, bene comune dell’umanità, anche attraverso una mostra fotografica e un video sul progetto attivato.

Martedì 22 settembre 2015 il Padiglione CASA DON BOSCO viaggerà in Congo, con l’intervento SAPORI E SAPERI NELLA REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO: DALLA TERRA, LA VITA; il VIS e i Salesiani testimonieranno l’efficacia della loro metodologia educativa e formativa in ambito agricolo, con la partecipazione dei protagonisti locali e la degustazione del caffè prodotto.

Mercoledì 23 settembre 2015 doppio appuntamento con Schneider Electric, per ribadire l’efficacia del metodo di risparmio energetico adottato all’interno del Padiglione CASA DON BOSCO e con i Salesiani in molte case salesiane d’Italia e paesi del mondo. Nella stessa giornata, prenderà avvio l’evento NUTRIRE IL CORPO EDUCARE LA PERSONA COLTIVARE IL SOGNO. La Facoltà «Auxilium» a Expo 2015 che si protrarrà fino a giovedì 24 settembre. La prima giornata sarà caratterizzata dalla Tavola Rotonda incentrata sul dibattito “Coltivare il talento di educare” nella società contemporanea, per formare cittadini e cittadine responsabili della propria identità per il futuro del Pianeta in contesti culturali caratterizzati da grandi cambiamenti, rivendicazioni sociali, pressioni politiche e mediatiche. Un’occasione per conoscere da vicino le tante attività didattiche e di animazione culturale dell’Auxilium, l’unica Università pontificia retta da donne. Ad animare il dibattito saranno la Preside dell’Auxilium Pina Del Core, insieme ai docenti della Facoltà Piera Ruffinato, Elisabetta Straffi e Massimiliano Padula, oltre a Freddy Nicolas, direttore del Centro ProLingua di Roma. Nel pomeriggio la discussione si sposterà alle “Periferie dell’educazione”, per conoscere le attività dei Centri affiliati e partner dell’Auxilium, impegnati nella promozione e tutela dei diritti umani, specie in difesa di minori e di donne maltrattate. Porteranno la loro esperienza Lorenzo Bontempo, consulente scientifico del Centro Studi Sociali di Scerne; Claudio Foti, direttore scientifico del Centro studi Hansel e Gretel; Luca Balugani, direttore dell’Istituto Superiore di Scienze dell’Educazione e della Formazione Giuseppe Toniolo; Maria Grazia Caputo, direttrice dell’Ufficio Diritti Umani dell’Fma.