LA VITA IN CASA DON BOSCO – EXPO 2015, nota stampa N.26 dal 21/10/2015 al 31/10/2015

Milano, 28.10.2015 – Siamo giunti alle battute finali dell’Esposizione Universale 2015 ed è giunto il momento di fare un punto della situazione su ciò che si è creato in questi mesi e su quello che ci si aspetta per il futuro. Presso CASA DON BOSCO la fine di questa bellissima esperienza verrà salutata con un evento dedicato, in cui si terrà la consegna simbolica delle chiavi del Padiglione all’Ispettoria dell’Ucraina.

Ripercorriamo insieme l’ultima settimana di eventi, che testimoniano la costanza dell’impegno educativo dei SaIesiani, attivi fino alla fine per rendere questo percorso unico e indimenticabile. Giovedì 22 ottobre 2015 CASA DON BOSCO ha ospitato un seminario dal titolo MINORI DI SECONDE GENERAZIONI E TERRITORI: RISCHI ED OPPORTUNITÀ’, al quale hanno partecipato i referenti delle sedi del progetto “Tutta mia la città” (avviato il 1° Settembre 2015 e co-finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali) e gli operatori della rete SCS impegnati sul tema dell’accoglienza e delle pratiche di integrazione dei minori stranieri di seconda generazione. Durante l’incontro ci sono stati i seguenti interventi: “Tutta mia la città. Lo spazio-città per gli adolescenti e in particolare per le seconde generazioni”, di Enzo Colombo, Università degli Studi di Milano; “Un deserto che conosco…Quali ipotesi e interventi a favore degli adolescenti e della loro partecipazione”, a cura di don Virginio Colmegna, Casa della Carità, e di don Giovanni D’Andrea, Presidente dei Salesiani per il Sociale; “L’orologio nella strada ormai, corre troppo per noi… Ragazzi in ricerca: scendere sul campo con occhi e linguaggi diversi”, di Anna Granata, Università degli studi di Torino. L’iniziativa ha avuto l’obiettivo di sensibilizzare circa le problematiche dei minori stranieri, mettere a confronto prassi e modalità di intervento e di integrazione fra operatori ed esperti, definire i criteri per un impegno politico e sociale salesiano in questo ambito e lanciare il progetto nazionale “Tutta mia la città”. L’evento è stato allietato dalla partecipazione dei Barabba’s Clown di Arese.

Sabato 24 ottobre 2015 un numeroso gruppo della Diocesi di Alessandria ha aperto la giornata presso CASA DON BOSCO in Expo con un momento di riflessione. Il Vescovo, Mons. Guido Gallese, ha rivolto ai partecipanti l'invito a vivere l'esperienza EXPO con uno sguardo attento ai temi dell'alimentazione, dell'ecologia e della cura del nostro pianeta.  

Giovedì 29 ottobre 2015, a partire dalle ore 15:30 fino alle ore 18:00, si terrà l’evento ufficiale di CONSEGNA DELLE CHIAVI DI CASA DON BOSCO AI GIOVANI DELL'UCRAINA. Gli ex-allievi in occasione del Bicentenario della nascita di Don Bosco hanno regalato CASA DON BOSCO ai giovani ucraini di Vynnyky, i beneficiari di questo grande dono l’hanno messa a disposizione affinché fosse esposta in EXPO 2015 per i sei mesi della esposizione mondiale. Dopo la permanenza in Expo, la struttura tornerà a loro, divenendo un centro di formazione ed educazione destinato ai giovani. Nella giornata di domani si terrà la consegna simbolica delle chiavi da parte del dott. Ercole Lucchini, Operation Manager del Padiglione, a Don Yurij Smakous, segretario dell’Ispettore dell’Ucraina e incaricato della comunicazione sociale. La cerimonia ufficiale si terrà presso CASA DON BOSCO in Expo alla presenza del Commissario Generale EXPO Bruno Pasquino. Si rifletterà su questa esperienza ripercorrendone le tappe fondamentali e ci sarà occasione di brindare al futuro, augurando il meglio ai Salesiani  del mondo che si adoperano quotidianamente per diffondere il metodo educativo di Don Bosco.

Fino al 31 ottobre 2015 sarà in corso presso CASA DON BOSCO la mostra “QUANDO IL CIBO È SAPERE-SOPRAVVIVENZA-ALIMENTAZIONE-PIACERE-EDUCAZIONE-RESPONSABILITÀ-EGUAGLIANZA”, inaugurata venerdì 16 ottobre 2015. Un percorso sensoriale e cognitivo, un viaggio intorno al cibo e alle produzioni di cinque paesi del sud del mondo con immagini video, foto, attività didattiche e interazioni multimediali per capire l’importanza del diritto al cibo e della sicurezza alimentare. La mostra è stata promossa dal VIS – Volontariato Internazionale per lo Sviluppo, in collaborazione con ADP –Amici dei Popoli, We World Intervita, Vides Italia e realizzata con il contributo del Ministero degli Affari Esteri – DGCS Direzione Generale Cooperazione Sviluppo.

Ci auguriamo che questa esperienza sia riuscita a trasmettere appieno gli insegnamenti ed il carisma di Don Bosco, a far divertire, emozionare e riflettere i tanti visitatori che si sono avvicendati nei diversi mesi e a gettare le basi per un futuro brillante all’insegna della condivisione, dell’accoglienza e dei principi educativi Salesiani.

 

Communication Office, Ufficio stampa, Social

***********************************************************************

Tramite R.P. & Comunicazione

t. 039. 8946677 – f. 039. 8942929

Ramona Brivio              r.brivio@tramitecomunicazione.it

Gloria Pulici                 g.pulici@tramitecomunicazione.it