LA VITA IN CASA DON BOSCO – EXPO 2015, nota stampa N.9 dal 24/06/2015 all’ 08/07/2015

Inizia oggi un nuovo mese fitto di eventi in CASA DON BOSCO, iniziative che si svolgeranno all’interno del Padiglione nel quale sarà ancora in scena, fino al 9 luglio, la mostra “Vivere il presente, con le radici nel passato, proiettati nel futuro”, un’esposizione volta ad illustrare l’origine e lo sviluppo dell’Istituto della Figlie di Maria Ausiliatrice attraverso opere e figure significative.
Mercoledì scorso si è celebrato il Giorno mondiale dell’Exallievo, un momento speciale per ritrovarsi e ringraziare il Santo dei giovani proprio in occasione della venerazione di San Giovanni Battista, onomastico di Don Bosco. Durante l’importante ricorrenza gli ex allievi hanno presentato il progetto “Il Dono”, in virtù del quale l’attuale Padiglione CASA DON BOSCO verrà spostato, una volta terminata l’Esposizione Universale, in Ucraina, dove diverrà scuola e centro per i giovani. Nel corso dell’incontro sono intervenuti Francesco Muceo, Presidente mondiale dell’Unione ex allievi, Josè Pastor Ramirez Fernandez, Delegato mondiale degli ex allievi e tanti altri membri dell’Associazione. Durante l’evento è stato conferito l’attestato di benemerenza al dott. Ercole Lucchini, ex allievo e Project Manager di Casa Don Bosco, per l’impegno dimostrato nel proseguo della missione salesiana.
Giovedì 25 giugno vi è stato un doppio appuntamento: la mattina sono stati protagonisti, nel cortile del Padiglione, i Barabba’s Clown di Arese. Il gruppo, caratterizzato dal grande entusiasmo e dalla capacità di coinvolgere il pubblico, ha dato vita a sketch basati su episodi della vita di Don Bosco. Nel pomeriggio si è tenuto un momento di riflessione il cui spunto è stato il libro di Marina Lomunno “Il cortile dietro le sbarre: il mio oratorio al Ferrante Aporti”. Presente in CASA DON BOSCO Don Domenico Ricca, salesiano da 35 anni cappellano al carcere minorile di Torino, che ha portato testimonianza della sua missione nel confronto diretto e giornaliero con i ragazzi del Ferrante Aporti.
Il mese di giugno si è concluso con un evento organizzato da Schneider Electric Italia che, per l’occasione, ha presentato ai docenti del CNOS-FAP il sistema Energy Operation Online, utilizzato in diverse strutture salesiane tra cui anche il Padiglione CASA DON BOSCO. Una collaborazione, quella tra l’azienda e la Famiglia Salesiana, che intende promuovere la formazione nel campo energetico e la sensibilizzazione ad un uso corretto dell’ambiente, affinché i giovani possano essere protagonisti responsabili del futuro.
Nella giornata di oggi si terrà, dalle ore 19.00 alle ore 21.00, il secondo degli otto appuntamenti di Volunteers @ Expo: same place, many stories. L’appuntamento vedrà protagonista “l’esercito del bene” di Expo: volontari provenienti da Expo, dal padiglione Unione Europea, da CASA DON BOSCO e da altri padiglioni. Si tratta di un confronto all’insegna dell’internazionalità: sono oltre 12.000 i giovani impegnati nella missione, provenienti da ogni parte del mondo, Europa, Asia, Nord America, Sud America, Africa, Centro America ed Oceania. La serata, a partire dalle differenze geografico – culturali e attraverso il dialogo e il confronto, diffonderà un messaggio di unità, impegno e speranza per costruire un futuro migliore. Lunedì 6 luglio l’appuntamento sarà ancora una volta con Schneider Electric che, attraverso un incontro diretto con la stampa, presenterà i plus energetici di CASA DON BOSCO in virtù della sua esperienza pluriennale nella ricerca di soluzioni che rispettino l’ambiente e la salvaguardia della biodiversità.