PROGETTO GELATO: IL GUSTO E L’AMORE DELLA FORMAZIONE

Milano, 16 maggio 2015 - Presentazioni dal vivo e multimediali, degustazioni di gelato preparato “live” da allievi e insegnanti animeranno il padiglione CASA DON BOSCO dal 18 al 20 maggio con un focus sul progetto che vede impegnati i sette Centri di Formazione CIOFS-FP del Piemonte e Gelatitalia, divisione dei prodotti di eccellenza per Gelateria Artigianale di Granulati Italia, azienda che opera da più di trent'anni nel mondo dei semilavorati di qualità per la gelateria, pasticceria e Ho.Re.Ca..

Negli stessi giorni sarà online il website progettogelato.it che ha l'obiettivo di diventare un vero punto di incontro tra il mondo del Lavoro e quello della Formazione, tra chi già lavora e cerca aiuto e chi vuole  inserirsi nel settore del Gelato Artigianale Italiano, mercato oggi in grande espansione in Italia e soprattutto nel mondo.

Gelatitalia è promotrice dell’iniziativa che ha come obiettivo la creazione di un legame proficuo tra il mondo dell'impresa e quello della Formazione Professionale. "La passione per il gelato artigianale di Qualità va coltivata e spiegata soprattutto ai giovani che sono il futuro dell'umanità" – afferma Oscar Nesta, Presidente e fondatore di Gelatitalia che vede nel modello educativo salesiano il giusto contesto per concretizzare il programma didattico messo a punto per Progetto Gelato.

Da ormai 5-6 anni proponiamo corsi mirati a far comprendere l’arte del gelato. Negli ultimi anni questo bene alimentare ha subito un’evoluzione a 360° sia in termini di sviluppo tecnologico legato agli strumenti con il quale viene fatto, che in termini di pastorizzazione e igiene dando origine ad un prodotto caratterizzato da una più elevata qualità, varietà e fantasia. Questo ci ha portati ad organizzare corsi rivolti ai giovani desiderosi di entrare a far parte di questo settore e a tutti coloro che, già inseriti, sentono la necessità di affinare la propria tecnica – ha dichiarato Oscar Nesta, Presidente e Fondatore di Granulati Italia e GelatitaliaImparare come si produce il gelato è di fondamentale importanza: si tratta di tecniche e accorgimenti che rientrano nel macro concetto di AMARE IL GELATO. Siamo onorati di far parte di un grande progetto formativo ed educativo quale Progetto Gelato. Vedere gli occhi felici dei ragazzi che partecipano ai corsi è straordinario, ti fa comprendere quanto la trasmissione di conoscenze fatta con il cuore di chi possiede la passione possa essere un monito per il prossimo affinché faccia tesoro di quanto appreso, in vista di un miglioramento non solo del singolo, ma di un intero settore lavorativo”.

Gelatitalia e le Scuole Professionali CIOFS-FP danno quindi appuntamento in CASA DON BOSCO, padiglione che,  in Expo, è fulcro di riferimento per il mondo educativo cattolico e laico, per chi ha a cuore i giovani, la loro formazione e futuro.

Progetto Gelato nasce dalla convinzione che non possa esistere una scuola professionale senza un contatto diretto con l’industria. Sono fermamente convinto che mondo scolastico e mondo industriale debbano procedere in un continuo affiancamento affinché i giovani possano essere formati ed educati adeguatamente affinché possano realizzarsi nel mondo del lavoro. – ha dichiarato Ercole Lucchini, Operation Manager Padiglione CASA DON BOSCO ‘In Italia il progetto è già stato avviato con ottimi risultati: il prossimo passo che mi sono imposto è quello di esportare il modello in Africa, dove l’idea di una scuola strettamente connessa al mondo professionale è un concetto molto sentito. Chi ha vissuto qui in Italia le esperienze laboratoriali proposte in collaborazione con Gelatitalia si è reso perfettamente conto che alle spalle vi è una grande professionalità e la volontà di diffondere ed impartire conoscenze concrete, derivate dal forte amore sentito verso l’artigianalità legata al mondo del gelato”.